Saturday, 17 May 2014 00:00

Palazzolo Acreide: Giovani sulla scena

Written by
  • font size decrease font size increase font size
  • Print
  • Email

Dal 12 al 31 maggio 2014 il XX Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani

 

Un Festival per favorire il protagonismo giovanile e per offrire alla tragedia e alla commedia greco- romane un’area per la sperimentazione, un laboratorio permanente che sia anche osservatorio delle emozioni e dei conflitti, arricchito da proposte collaterali, da appuntamenti musicali, da ritrovi e occasioni di scambio tra gli studenti.

Tutto questo succede a Palazzolo Acreide, dal 12 al 31 maggio, proprio in contemporanea con il ciclo delle rappresentazioni classiche di Siracusa.

Il Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani nacque nel “catino” del Teatro greco di Akrai nei giorni fra il 26 e 31 maggio 1991, sotto il Patrocinio del Ministero del Turismo e Spettacolo, dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e della Provincia di Siracusa: 25 gruppi provenienti da tutta Italia e uno solo in arrivo dall’Europa diedero vita a un happening che apparve irripetibile. Il bilancio dell’evento fu positivo: Giusto Monaco - che ne fu l’ideatore e che allora era Commissario dell’INDA - sostenne la necessità di rendere stabile la Manifestazione e di fissarla nel calendario delle attività principali dell’Istituto.

Il Festival, così, ha avuto cadenza biennale fino al 2000, anno in cui è stata adottata l’annualità per il Ciclo di Spettacoli Classici e per il Festival dei Giovani, entrambi finalmente legati tra loro da una missione unica.

I giovani attori, in un contesto extra-scolastico e fuori da ogni equivoco ‘amatoriale’, fanno propri i dialoghi della tragedia e della commedia, attualizzandoli sui magici resti di Akrai, definito da Ettore Romagnoli - uno dei padri fondatori dell’INDA - “Il teatro del cielo”, esaltando le virtù stesse del teatro come esperienza di vita comunitaria, fertile terreno di scambio e di confronto, interagendo con coetanei di paesi europei e mediterranei.

L’attenzione è rivolta agli studenti di ogni ordine e grado, dalle Scuole Elementari (da tre anni migliaia di bambini affollano la cavea del Teatro Greco per assistere a una lettura drammatica dei drammi in cartellone “riscritti su misura per loro”) alle Università italiane e straniere (la Fondazione è partner in Master di specializzazione e segue numerose tesi di laurea).

“Il Festival è un esempio di coerente progetto culturale, effettuato in un arco di tempo limitato e in un medesimo luogo, interamente a spese della Fondazione, protagonisti il pensiero occidentale (motore vivo della contemporaneità) e l’universo degli adolescenti”, spiega il sovrintendente INDA, Fernando Balestra.

Per maggiori info: http://www.festivaldeigiovanipalazzolo.it/

Read 2737 times Last modified on Friday, 16 January 2015 09:46

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.