COMMUNITY
banner123 mixpiatti2

Al via “Percorsi a Sud”

Mercoledì, 19 Novembre 2014 00:00

Di Paolo Randazzo

CALTAGIRONE. Quella di Siracusa per il teatro è una passione antichissima e inesausta, primordiale si potrebbe definire, e senza tema di smentita se appena si considera che il primo e unico teatro ancora attivo in città è stato costruito in pieno V secolo a.C. Laddove infatti anche le grandi produzioni dell’Istituto nazionale del dramma Antico, almeno nella loro dimensione artistica, restano totalmente concepite e largamente realizzate fuori città. Ma non è tanto questo a essere inaccettabile; è scandaloso piuttosto che in una città che, legittimamente e con sicura utilità, potrebbe aspirare a essere una capitale del teatro nazionale, il teatro si fa e si vive solo da aprile a giugno per poi tornare in letargo sino alla stagione successiva. Questa è da parecchi decenni la normalità del teatro siracusano, fatte salve alcune eccezioni (anche robuste) che afferiscono alle dimensioni commerciale e amatoriale del teatro e fatti salvi gli innumerevoli tentativi d’importare dal resto dell’isola e da oltre lo stretto le esperienze di ricerca teatrale di sicura levatura artistica. Parliamo questa volta di “Percorsi a sud” una piccola rassegna di teatro contemporaneo diretta da Alessandra Fazzino (coreografa, danzatrice, attrice di vaglia, tra le protagoniste de Le sorelle Macaluso di Emma Dante) nello spazio Moon di via Roma in Ortigia. Una rassegna iniziata questa domenica con “What’s inside”, piccola perla di teatro-danza della palermitana compagnia Omonia (Roberto Galbo, Silvia Giuffrè, Cinzia Tartamella). Si tratta di un lavoro site-specific, sofisticato ed insieme lineare nella scrittura, capace di mantenersi in equilibrio tra una salutare ricerca di leggerezza e ironia e la profondità del nodo concettuale che prova ad esplorare: il rapporto tra realtà e apparenza, prendendo spunto niente di meno che dal “Mito della Caverna” di Platone. Ecco le date degli altri appuntamenti, sempre di domenica alle 18:00 il 2 novembre, “Il pifferaio magico” (teatro ragazzi) di e con Rita Salonia e Nicoletta Florina; il 9 novembre “Scappa Carmela” di e con Carmelinda Gentile; il 16 novembre “Turi Marionetta”, il fortunato spettacolo di Savi Manna, il 23 novembre, “Across, attraverso il tempo” coreografia di Melissa Gramaglia, musiche dal vivo di Saro Tribastone e Lorenzo Leone; il 30 novembre “Duo insaldo” ideazione e regia di Alessandra Fazzino, in scena la stessa danzatrice con Lelio Giannetto e Tatu La Vecchia.

Letto 3018 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Gennaio 2015 09:01

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.